Crea sito

FuturoIncerto

La Politica come non l'avevi mai vista prima

100 anni di scissioni. Storia della sinistra italiana (pt. 3)

Posted by on mercoledì, 19 / aprile / 2017 in Grafici, Italia, Politica, Senza categoria

100 anni di scissioni. Storia della sinistra italiana (pt. 3)

Con “100 anni di scissioni. Storia della sinistra italiana” vogliamo mostrarvi tutte le scissioni e unioni avvenute tra il 1892 e il 2017 nella sinistra italiana.

In questo terzo, ed ultimo, articolo tratteremo il periodo storico che va dal 2006 ad oggi:

 

Il 2007 vede la rinascita del (PSI), formato da ex componenti del partito Socialisti Democratici Italiani e da alcuni componenti del Nuovo PSI.

Il 5 maggio del 2007 da una scissione interna ai DS nasce Sinistra Democratica e il 14 ottobre dello stesso anno si assisterà alla formazione del Partito Democratico (PD) che assorbirà una buona parte dei DS, anche La Margherita aderirà al PD. Sul fronte comunista, una scissione all’interno del PRC porterà alla formazione di Sinistra Critica.

Per l’occasione delle elezioni politiche del 2008 verrà formata la lista elettorale La Sinistra Arcobaleno che raggrupperà: Sinistra Democratica (SD), il Partito della Rifondazione Comunista (PRC), il Partito dei Comunisti Italiani (PdCI) e la Federazione dei Verdi. Il PD si presenterà in coalizione con L’Italia dei Valori, ma entrambi le coalizioni subiranno la sconfitta, a prevalere sarà la circoscrizione del Centro Destra Italiano.

Il 24 gennaio del 2009 una scissione interna al PRC porta alla formazione del Movimento per la Sinistra con a capo Nichi Vendola, 3 agosto del 2009 verrà fondato Socialismo 2000, entrambi i partiti andranno a formare la Federazione della Sinistra (FdS), insieme al Partito della Rifondazione Comunista e al Partito dei Comunisti Italiani, partito attivo fino al 2012.

Nel 2009 Francesco Rutelli fonda Alleanza per l’Italia (ApI) dopo l’uscita dal Partito Democratico; Nello stesso anno la confluenza di: Sinistra e Libertà, Movimento per la Sinistra, Unire la Sinistra e l’Associazione Ecologisti aprirà le porte alla formazione di Sinistra Ecologia Libertà (SEL) con presidente Nichi Vendola.

Elezioni politiche 2013: In vista delle elezioni politiche nasce la coalizione Bene Comune (2012), che raccoglie a sé: il Partito Democratico, Sinistra Ecologia Libertà, Partito Socialista Italiano e il Centro Democratico. Nello stesso anno viene creata la lista elettorale Rivoluzione Civile(RC) formata da: Azione Civile, Federazione dei Verdi, Italia dei Valori, La Rete 2018, Movimento Arancione, Nuovo Partito d’Azione, Partito dei Comunisti Italiani e il Partito della Rifondazione Comunista.

Elezioni europee 2014: nasce su idea di diversi intellettuali italiani, tra cui Andrea Camilleri, L’Altra Europa con Tsipras, coalizione a sostegno di Alex Tsipras, formata da: Sinistra Ecologia Libertà, Azione Civile, il Partito della Rifondazione Comunista, il Partito Pirata, e i Verdi del Sudtirolo.

Nel 2015 una scissione all’interno del PD, porta Stefano Fassina a formare Futuro a Sinistra, nello stesso anno, Giuseppe Civati uscirà fuori dal Partito Democratico e il 21 giugno fonderà Possibile.

Il 2017 viene caratterizzato da una grande scissione all’interno del Partito Democratico che porta alla fondazione di Articolo 1 – Movimento Democratico e Progressista (MDP) formato dall’ala sinistra che ha deciso di scindersi dal PD, con a capo: Pier Luigi Bersani, Roberto Speranza, Enrico Rossi e Arturo Scotto.

Sempre nel 2017 nasce Sinistra Italiana (SI), già movimento dal 2015, dove vi confluiranno i membri di SEL e altri movimenti che avevano già aderito a “L’Altra Europa con Tsipras”;  

L’11 marzo del 2017 nasce Campo Progressista movimento lanciato da Giuliano Pisapia.

STORIA DELLA SINISTRA ITALIANA (pt. 1)

STORIA DELLA SINISTRA ITALIANA (pt. 2)

 

Francesco Serra